Panoramica sul mercato immobiliare a Milano. Questo articolo fornisce dati relativi al numero di compravendite, le quotazioni al metro quadro relative ai principali quartieri e le previsioni per il 2017. 

Il mercato immobiliare a Milano, così come nel resto d’Italia, ha registrato per quanto riguarda il primo semestre del 2016 un incremento positivo in doppia cifra, dopo ben 8 anni consecutivi nei quali si sono invece riscontrati cali percentuali negativi.

Milano è la città italiana che più di tutte guida la ripresa del settore immobiliare, per quanto riguarda il comparto residenziale, trainata sicuramente dalla scia positiva che ha rilasciato un avvenimento importante come l’Expo.

Questo fattore abbinato ad elementi propositivi a livello nazionale quali il permanere dei tassi di interesse particolarmente bassi per chi decide di contrarre un mutuo e la discesa ciclica dei prezzi avvenuta negli ultimi periodi ha sicuramente contribuito alla ripresa del mercato immobiliare a Milano.

Secondo il rapporto redatto da Nomisma relativo all’anno 2016, si è registrato un aumento delle famiglie interessate ad acquistare un’immobile a Milano, spostando nuovamente l’interesse dal mercato delle locazioni a quello degli acquisti.

Anche le tempistiche di vendita hanno riscontrato un netto miglioramento rispetto ai periodi precedenti, quando addirittura si era giunti ad attese che si aggiravano intorno ai 10 mesi per la vendita di un immobile.

L’intervallo che attualmente intercorre dal momento dell’inserimento sul mercato immobiliare Milanese sino alla stipula del definitivo rogito notarile è stabilito mediamente in circa 7 mesi.

Numero di compravendite immobiliari a Milano

La ripresa del mercato immobiliare a Milano si evidenzia principalmente dall’aumento sostanziale del numero di compravendite effettuate nel primo e secondo trimestre del 2016, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Secondo quanto diramato dalla nota semestrale rilasciata dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare, infatti Milano è la città italiana dopo Torino che ha registrato l’incremento percentuale riguardante il numero di compravendite più alto rispetto l’anno precedente.

Nel primo trimestre del 2016 a Milano si sono registrate 4.804 compravendite immobiliari, con un incremento rispetto lo stesso periodo del 2015 pari al +26%. Nel secondo trimestre invece le compravendite effettuate sono state 6.150 con un’aumento percentuale del +29,7% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.

Dati che confermano in maniera chiara il netto miglioramento che si è verificato nel mercato immobiliare a Milano.

Quotazioni immobiliari a Milano

Le quotazioni immobiliari a Milano, relative al comparto residenziale, vedono persistere valori abbastanza stabili per quanto riguarda le zone di maggiore prestigio.

Nello specifico, le 5 zone che riscontrano una valutazione per metro quadro maggiore delle altre sono:

San Babila € 7.569 al metro quadro
Duomo € 6.200 al metro quadro
Porta Venezia € 5.537 al metro quadro
Diaz € 5.131 al metro quadro
Cadorna € 4.755 al metro quadro

Previsioni sull’andamento del mercato immobiliare a Milano nel 2017

Il mercato immobiliare a Milano per quanto riguarda il segmento residenziale, gode sicuramente di aspettative più ottimistiche rispetto al recente passato.

Le previsioni parlano di un moderato aumento dei contratti di compravendita e di locazione.

A questo si associa un flebile incremento dei prezzi di vendita, che si può attestare intorno al +1%, abbinato ad una relativa stabilità per quanto riguarda invece i canoni di locazione.

Se hai bisogno di acquistare o vendere un immobile a Milano, siamo l’agenzia immobiliare che può fare al caso tuo.

Non esitare a contattarci se hai bisogno di maggiori informazioni!